Presentazione. Cartografia storica e gestione del territorio

Giuseppe Scanu

Abstract


In questo numero del Semestrale di Studi e Ricerche di Geografia, ormai
ben apprezzato nel panorama geografico nazionale, si racchiudono alcuni
lavori incentrati interamente sulla cartografia storica, tema assiduamente
frequentato da chi ha magistralmente coordinato, con impegno
entusiasta, questa interessante raccolta tematica. La pure ancor breve esperienza
in questo campo di ricerca della collega Elena Dai Prà non le ha certamente
impedito di cimentarsi con dovizia nel raccordare la raccolta degli
interventi poi confluiti nel volume, dimostrando, oltre all’ottima capacità organizzativa,
di conoscerne gli aspetti, i problemi e le potenzialità che oggi
tale strumento può offrire. Di sicuro le sue ricerche sulla cartografia trentina,
guidandone la formazione come ricercatore, hanno fatto anche intravedere
nuove opzioni all’interno di un filone tutto sommato rigidamente inquadrato
come prospettive paradigmatiche, suggerendo spunti e riflessioni
orientati dal punto di vista applicativo, facili da verificare in quel contesto
regionale, com’è noto tra i più aperti a livello nazionale verso la formazione
e la ricerca. Un’esperienza, quindi, quella proposta in questo numero monotematico,
che appare particolarmente riuscita e meritevole di attenzione non
tanto per il tema in generale trattato, quello appunto della cartografia storica,
quanto per aver dato un indirizzo preciso alle ricerche proposte, orientate
a considerare la carta antica come uno strumento atto a suggerire orientamenti
sulle scelte attuali e future del territorio, o almeno su alcune di esse.
Una visione in prospettiva che fonda il ragionamento, quale presupposto del
nuovo progetto territoriale, sulla conoscenza della realtà del passato quale
può cogliersi dalla memoria custodita in alcuni elementari simboli grafici, o
in semplici chiazzate di colore, cui è affidata l’evocazione di tratti di paesaggi
campestri o montani, oppure di territori dominati dalle acque, o di variegate
coperture boschive, rese talvolta più incisive dalla visione prospettica magistralmente
espressa in alcune delle carte considerate dalla tecnica “a volo di
uccello”.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13133%2F1125-5218%2F116

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 License.

DIREZIONE

Riccardo Morri  (Direttore, Sapienza Università di Roma)

Floriana Galluccio (Condirettrice, Università degli Studi di Napoli L'Orientale)

Marco Maggioli (Condirettore, Libera università di lingue e comunicazione IULM di Milano)

Petros Petsimeris (Condirettore, Université Paris I Panthéon-Sorbonne)

 

 

COMITATO SCIENTIFICO

Tiziana Banini (Sapienza Università di Roma), Giovanni Calafiore (Sapienza Università di Roma), Francesco M. Cardarelli (Consiglio Nazionale delle Ricerche), Flavia Cristaldi (Sapienza Università di Roma), Joe T. Darden (Michigan State University), Gino De Vecchis (Sapienza Università di Roma), Paolo Di Giovine (Sapienza Università di Roma), Lila Leontidou (Hellenic Open University), Rubén Camilo Lois González (Universidad de Santiago de Compostela), Claudio Minca (Macquarie University - Australia), Cosimo Palagiano (Accademia Nazionale dei Lincei), Giovanni Paoloni (Sapienza Università di Roma), Emanuele Paratore (Sapienza Università di Roma), Cristiano Pesaresi (Sapienza Università di Roma), Lidia Piccioni (Sapienza Università di Roma), Luca Romagnoli (Sapienza Università di Roma), Luca Serianni (Sapienza Università di Roma), Alberto Sobrero (Sapienza Università di Roma)


COMITATO DI REDAZIONE

Sandra Leonardi (Responsabile, Sapienza Università di Roma), Massimo Blanco, Monica De Filpo, Franco Fatigati, Armando Finocchi, Simona Mancini


COMITATO DEI REFEREE

Valentina Albanese, Raffaella Afferni, Claudio Arbore, Caterina Barilaro, Marina Bertoncin, Simone Betti, Elisa Bignante, Edoardo Boria, Giuseppe Borruso, Gianluca Casagrande, Renzo Carlucci, Filippo Celata, Adriana Conti Puorger, Roberta Curiazi, Annalisa D'Ascenzo, Elena Dai Prà, Pierpaolo Faggi, Fabio Fatichenti, Claudio Ferrata (Svizzera), Floriana Galluccio, Emanuela Gamberoni, Carlo A. Gemignani, Cristiano Giorda, Sandra Leonardi, Ilda Mannino, Alessia Mariotti, Carla Masetti, Ivo Mattozzi, Gàbor Michalkò (Ungheria), Gabriela Osaci-Costache (Romania), Áine O'Healy (Stati Uniti d'America), Andrea Pase, Daniela Pasquinelli d'Allegra, Antonella Pietta, Fabio Pollice, Carlo Pongetti, Paola Pressenda, Matteo Puttilli, Viviana Re, Andrea Riggio, Giuseppe Rocca, Leonardo Rombai, Caterina Romeo, Elisabetta Rosa, Tania Rossetto, Massimo Rossi, Maria Cristina Salvatore, Franco Salvatori, Paolo Sellari, Silvia Siniscalchi, Rosario Sommella, Stefano Soriani, Luisa Spagnoli, Barbara Staniscia, Luigi Stanzione, Michele Stoppa, Monica Cristina Storini, Massimiliano Tabusi, Marcello Tanca, Anna Trono, Caterina Tuci, Mauro Varotto, Bruno Vecchio, Charles W.J. Withers (Regno Unito), Sergio Zilli

 

Rivista di geografia della Facoltà di Lettere e Filosofia della "Sapienza Università di Roma" (periodico di proprietà dell'Ateneo), edita dal 1988 ed erede delle Pubblicazioni dell’Istituto di Geografia edite dal 1931

Copyright © 2013 Sapienza Università di Roma – Roma


ISSN 1125-5218